Pier Luigi Andreoni

Pier Luigi Andreoni

Nato a Piacenza, Pier Luigi Andreoni, tastierista, batterista, è stato allievo del locale Conservatorio dove ha studiato contrabbasso e si è diplomato in teoria e solfeggio. Pluristrumentista, compositore, ricercatore e studioso di sintesi e composizione elettronica, da diversi anni ha approfondito l'uso del computer nel linguaggio musicale specializzandosi poi anche nel campo della grafica, della comunicazione e dell'interattivita' multimediale.

È stato responsabile multimediale della casa editrice Mattioli 1885 di Fidenza, dell'etichetta discografica Materiali Sonori di San Giovanni Valdarno e della casa editrice 66thand2nd di Roma.

Recensioni dei suoi lavori discografici e CDROM sono apparse su centinaia di riviste specializzate in Italia e nel mondo.

Dal 1982 al 1986 ha partecipato al progetto A.T.R.O.X., di cui è stato il leader ed il principale ispiratore musicale, che è stata una delle band di punta della "new wave" italiana degli anni Ottanta, ha tenuto moltissimi concerti in Italia e all'estero e ha realizzato per la Contempo Records due album, "The Night's Remains" nel 1984 e "Water Tales" nel 1985. Ha poi composto musiche per video e per spettacoli teatrali, collaborando in particolare con il regista Flavio Ambrosini presso il Teatro Piccola Commenda di Milano. Nel 1986 ha fondato con Francesco Paladino i Doubling Riders, a cui si è aggiunto poi anche Riccardo Sinigaglia, un gruppo multimediale con il quale ha partecipato ad alcuni fra i più importanti festival di musica d'avanguardia in Italia (Time Zones, All Frontiers, Ear Nerve e Immaginazione), realizzando quattro album: "Doublings & Silences vol. I", "Doublings & Silences vol. II" pubblicati dalla ADN Recommended Records, "WORLD!", pubblicato dalla Supporti Fonografici di Milano e "Garama", per Il Museo Immaginario. Nel 1991 esce il brano "Concrete Noises" sulla raccolta "All Frontiers" pubblicata dalla Materiali Sonori. Sempre nel 1991 partecipa al progetto "Fairy Tales & Myths", rappresentazione "esoterico-musicale", pubblicata poi in un album stampato in Belgio dalla 3RIO ART Magisch Theater Production. Nel 1992, sempre in Belgio, collabora con il gruppo Hybryds al CD "Music For Rituals", pubblicato dalla stessa etichetta. Con il musicista Silvio Linardi ha inoltre realizzato un album dal titolo "An Island in the Moon" (1990), sempre edito dalla Recommended Records, pubblicato anche in videocassetta, una fusione di suggerimenti elettronici ed acustici. Collabora stabilmente con Riccardo Sinigaglia, che ha fatto parte anche dei Doubling Riders ed è docente di Composizione Elettronica presso il Conservatorio di Milano, realizzando ambientazioni sonore e multimediali per mostre e stages; ha collaborato con il pittore Mauro Fornari, con il quale ha realizzato "Musica per un Quadro", un emblematico esperimento di pittura e musica che ha toccato le principali città italiane. Ha realizzato inoltre per Rai RadioTre le musiche di "Cinque piccoli pic-nic", esperimento di musica e poesia andato in onda nella trasmissione "Orione".

Nel settembre 1992 inizia la collaborazione con il saxofonista Nicola Alesini, pubblicando per la rivista "Esoterica" un CD dal titolo "Armonie Celesti" e collaborando al CD di Alesini "Italian Soundtrack" edito dalla Nimes/Tirreno (1994). Nel 1997 partecipa al disco di Arlo Bigazzi "[2]" e inizia a lavorare con Roger Eno alle registrazioni di "Points of Light". Sempre con Alesini e con il musicologo e produttore discografico Giampiero Bigazzi ha ideato e realizzato il progetto "Marco Polo", giunto ormai al secondo capitolo (Marco Polo volume I e Marco Polo volume II entrambi pubblicati da Materiali Sonori) che vede la partecipazione di numerosi artisti italiani e stranieri (David Sylvian, Arturo Stalteri, Roger Eno, David Torn, Damiano Puliti, Harold Budd, Alberto Andreoni, Fabio Capanni, Arlo Bigazzi, Steve Jansen, Richard Barbieri, Pietro Mantovani e molti altri).

Un suo brano è stato sigla della trasmissione "Caccia al libro", in onda tutti i giorni su Rai RadioTre.

Nel 2006 ha realizzato il DVD Quadri [+] Chromies di Hector Zazou e Bernard Caillaud che vede la partecipazione di Brian Eno, David Sylvian, Ryuichi Sakamoto, Peter Buck e Bill Rieflin dei R.E.M e Archea Strings, pubblicato da Materiali Sonori e in allegato anche alla rivista Experience.

Del 2007 è la collaborazione con il musicista francesce Hervé Zénouda per la realizzazione di un suo DVD, parte di questo lavoro è stato pubblicato e recensito da "L'Observatoire Critique des ressources numeriques en histoire de l'art et archeologie".

Negli anni successivi la sua ricerca informatica si volge prevalentemente alla realizzazione di DVD, CDROM e di software interattivi per la medicina.

Attualmente collabora con il gruppo "Orchestra Elettronica", di cui è recentemente uscito il primo CD dal titolo "Colorado!" pubblicato dall'etichetta statunitense Mp3 Inc.

Con Arlo Bigazzi ha fondato "Keen-O"; il gruppo, di cui fanno parte anche Blaine L. Reininger dei Tuxedomoon e Roger Eno ha pubblicato il suo primo album dal titolo "Nobody knows how and why" (Materiali Sonori).

Nel 2014 sono ristampati su vinile, per la Spittle Records, i due dischi degli A.T.R.O.X e nel 2015 viene ristampato il CD Garama dei Doubling Riders per l’etichetta statunitense Time Released Sound.

Nello stesso anno, con il supporto di Arlo Bigazzi, lavora di nuovo al progetto Keen-O realizzando video sperimentali con le musiche dal CD pubblicato nel 2002. Sempre nello stesso anno inizia a collaborare al canale YouTube di Materiali Sonori.

About - BIO

Born in Piacenza ( Italy ), Pier Luigi Andreoni is a drummer and keyboard player, with a degree in Theory and solfeggio from the Conservatory of Piacenza. Studying electronic composition for many years, he has achieved an in-depth experience in the use of computer in musical language, and in time also specialized in graphics, communication and interactive multimedia. Over various years he has held numerous concerts in Italy and abroad, first of all with the group A.T.R.O.X., with which he released two albums, "The Night's Remains" and "Water Tales" (recorded between 1984 and 1985 for Contempo Records in Florence). He has composed music for videos, participating in many national competitions, and for the theatre (presently he is also collaborating with director Flavio Ambrosini at Milan's Teatro Piccola Commenda, where he has worked as sound designer for various performances). In 1989, with Francesco Paladino and sculptor Mario Ciccioli, he released the record "Aeolyca", for the American label Violet Glass Oracle Records. The album features an emblematic interaction between electronic music and plastic art, in which the sounds are produced by the wind playing through sculpture installations. With Francesco Paladino and Riccardo Sinigaglia ( musician and Professor of Electronic composition at Milan's Conservatory ), he founded Doubling Riders, a multimedia group which released four records: "Doublings & Silences vol. I" in 1988 and "Doublings & Silences vol. II" in 1989 for Recommended Records, "World!" in 1990 for Supporti Fonografici, and "Garama" in 1991 for Andreoni's own label Il Museo Immaginario. With Doubling Riders he also participated in the CD "All Frontiers" released by Materiali Sonori in 1991. Again with Doubling Riders he appeared on stage in the most important Italian avant-garde music festivals ( among which Bari's Time Zones, Gorizia's All Frontiers, Naples' Ear Nerve, Milan's Immaginazione ).

In 1991 Andreoni participated in the project "Fairy Tales & Myths", a musical-esoteric performance released on record by the 3Rio Art Magisch Theater Production of Antwerp, Belgium.

The following year he collaborated with the Belgian group Hybryds on a CD titled "Music for Rituals", again released by 3Rio Art Magisch Theater Production. With Milanese musician Silvio Linardi, in 1990, he recorded "An Island in the Moon" for Recommended Records, which was also released as a video. In March 1991 he composed the music for "I Graffiti di Orione e delle Pleiadi", an experiment combining music and poetry broadcast on Rai Radio Tre's programme Orione.

In September 1992 the CD "Armonie Celesti", fruit of his collaboration with Nicola Alesini, was released with the magazine Esoterica; then in 1994 he participated on Alesini's record "Italian Soundtrack", on the label Tirreno Edizioni. In 1998 he collaborates on Arlo Bigazzi's record "[2]" and begins working with Roger Eno on recordings for "Points of Light". Together with Nicola Alesini and Giampiero Bigazzi of Materiali Sonori, Andreoni conceived the multimedia project "Marco Polo", witnessing the participation of David Sylvian, Harold Budd, Alberto Andreoni, Arturo Stalteri, Steve Jansen, Richard Barbieri, Roger Eno, Damiano Puliti, David Torn, Arlo Bigazzi, Fabio Capanni and many others.

One of his tracks was the signature tune for the literary programme "Caccia al libro", broadcast on Rai Radio 3 each day in the early evening.

He is currently working with the group "Orchestra Elettronica", whose first CD, entitled "Colorado!", has been released on the American label Mp3 Inc.

Together with Arlo Bigazzi he founded "KEEN-O". The group which also includes Blaine L. Reininger of the Tuxedomoon and Roger Eno, has been released the first CD: "Nobody knows how and why" (Materiali Sonori).